Contenuto principale

Le tre articolazioni offerte l’Istituto Tecnico Costruzioni Ambiente e Territorio ”A.D. Bramante” (già Istituto Tecnico per Geometri) di Macerata sono la risposta all’esigenza per la formazione di investire su cultura, ambiente, innovazione tecnologica e, oggi come mai, dopo i purtroppo noti eventi sismici, sul territorio e la sua ricostruzione.

  1. L’articolazione Costruzioni, Ambiente e Territorio rappresenta il tradizionale e consolidato corso che da sempre fornisce una seria e qualificata preparazione specifica nel campo dell'edilizia e delle costruzioni.
  2. Tecnologia del Legno nelle Costruzioni è l’articolazione basata sul rinato interesse nei confronti del legno, materiale tradizionale dei vari settori dell’edilizia, dal recupero, alla sismica, al suo riutilizzo, che offre ottimi risultati anche estetici.
  3. L’articolazione Geotecnico, rispondente alla sensibilità per i temi ambientali, propone una figura di geometra sicuramente innovativa, con una preparazione più specifica nel settore geologico e di gestione del territorio e dell'ambiente.

Tutti e tre le articolazioni, comunque, danno allo studente un’adeguata e trasversale preparazione in vista del proseguimento degli studi in ambito universitario.

Per informazioni più dettagliate e per conoscere il piano di studi selezionare, all'interno della mappa, il riquadro relativo all'articolazione interessata.

Schema Generale Indirizzi ITCAT Bramante Costruzioni, Ambiete e Territorio Tecnologie del Legno nelle Costruzioni Geotecnico

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell'indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio ha competenze:

  • nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell'impiego degli strumenti per il rilievo;
  • nell'uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo,
  • nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nell'utilizzo ottimale delle risorse ambientali;
  • grafiche e progettuali in campo edilizio, nell'organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico;
  • nella stima di terreni, di fabbricati e delle altre componenti del territorio, nonché dei diritti reali che li riguardano, comprese le operazioni catastali;
  • all'amministrazione di immobili.

A conclusione del percorso quinquennale può esercitare la libera professione dopo 2 anni di praticantato; lavorare presso studi professionali di geometra, ingegnere, architetto e/o negli enti pubblici, nelle imprese di costruzioni; fare l'amministratore di condomini e l'estimatore presso le società di assicurazioni.